NEWS

Parlanno ’e poesia.3   di Romano Rizzo    Non so se vi siete mai chiesto quali sono i motivi che inducono a preferire una poesia ad un’altra, un poeta...
continua...
Un uomo pigro   di Luigi Rezzuti   Sono stanco, tanto stanco, sono stanco di essere stanco, non amo passeggiare, non amo fare shopping, mi annoio...
continua...
 SPIGOLATURE   di Luciano Scateni   I “no” degli omofobi   Il becero ribellismo della Lega Nord carica Salvini di odio sociale e non ci vuole il...
continua...
Il tempo del vino e delle rose - Caffè letterario   Venerdì 10 ore 18, Incontro con la poesia di Andrea de Alberti, Dall'interno della specie,...
continua...
Premio Albatros 2016: “La Famiglia ”   Sabato 16 aprile, alle ore 10.30, in Napoli, via Mezzocannone, nella Basilica di San Giovanni Maggiore, si...
continua...
AL SALOTTO CERINO   Salotto Cerino –  Piazzetta del Leone   Giovedì,  30 marzo, alle ore 18 “La Napoli letteraria di Francesco D’Episcopo" Con...
continua...
L’antica chiesa di S. Gennariello   di Antonio La Gala   La chiesa più antica del Vomero è quella di S. Gennariello, in Via Cifariello, più nota...
continua...
NAPOLETANA - Arte turca al CAM   Dal 18 novembre 2017 alle ore 18.00 presso il museo CAM si terrà Napoletana, a cura di Kani Kaya, mostra di 37...
continua...
Spigolature   di Luciano Scateni   Ma Vespa non è poi così insostituibile Parla a vanvera chi della Rai ha percezione, dal divano di casa,...
continua...
CLAMOROSA INCHIESTA SULLA JUVENTUS   a cura di Luigi Rezzuti   Quando dai social si è saputo che il 22 ottobre 2018 la famosissima trasmissione...
continua...

San Giovanni Rotondo: ostensione permanente di San

Pio da Pietrelcina

 

di Luciana Alboreto

 

Dal 1° giugno 2013 si è rinnovata, rendendosi permanente, l’ostensione per la venerazione delle reliquie del corpo di San Pio da Pietrelcina. “Io sarò qui in mezzo a voi, più di prima… per parlarmi dovevate aspettare… adesso nella mia tomba, sono io che vi aspetto”. Le parole di Padre Pio, dettate dalla consapevolezza del cammino terreno, volto al termine, rappresentano il testamento spirituale, lasciato ai suoi fratelli, affinchè non si interrompesse quel legame che, nell’amore di Dio, li univa a lui. Parole da leggere come un impegno, una vera promessa del frate cappuccino più amato del XX secolo, verso coloro che, nella sua vita di missionario, ha confortato e rassicurato nel dolore e spronato vivacemente alla fede. Tale dimensione spirituale si completa con l’esigenza umana che esprime la necessità di percepire anche sensibilmente e visivamente la presenza di un carismatico.

Dal 24 aprile 2008 al 24 settembre 2009, la prima ostensione del corpo di Padre Pio ha evidenziato, nei folti pellegrinaggi, la necessità umana di unirsi a lui in preghiera percependolo fisicamente vicino. Una realtà dalla quale non si è potuto prescindere allorquando una folla numerosa di fedeli ha sollecitato, con incisività, il desiderio di tornare ad invocare la protezione e l’intercessione del Santo, di fronte alle sue reliquie. Lettere, telefonate, e-mail, esprimendo questa volontà forte, hanno annoverato, come esempio, altri santi che, nel territorio nazionale, sono visibili al culto dei fedeli. La coincidenza di tali pressioni, con il corrente Anno della Fede, ha indotto l’arcivescovo di Manfredonia – Vieste - San Giovanni Rotondo, monsignor Michele Castoro, ad attivarsi affinchè l’ostensione, dal 1° giugno 2013, ritornasse permanente

Una cerimonia religiosa, presieduta dal cardinale Angelo Amato, prefetto della congregazione delle Cause dei Santi, ha siglato, in maniera indelebile, questo evento, atteso ed auspicato da migliaia di devoti.
Il volto del Santo e il suo grande cuore parleranno eternamente a chiunque si avvicinerà a lui percorrendo il colle di San Giovanni Rotondo con il desiderio di “sperimentare la misericordia di Dio”.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen