NEWS

Miti napoletani di oggi.44 Labirinto napoletano   di Sergio Zazzera   Il mito classico del labirinto è noto a tutti: l’assatanata Pasifae si lascia...
continua...
Miti napoletani di oggi.48 LA CRIMINALITA’ ORGANIZZATA   di Sergio Zazzera   Ogni qualvolta il discorso cada sul tema della criminalità organizzata,...
continua...
Spigolature   di Luciano Scateni   Diritti negati Corrado Augias, prestigioso giornalista e scrittore non credente, coltiva l’interesse per la...
continua...
Parlanno ’e Poesia 9 Ferdinando Russo   di Romano Rizzo   Conoscere alcuni aneddoti sulla vita di un grande della poesia napoletana può...
continua...
Il valore della formazione   di Gabriella Pagnotta   Questo articolo è rivolto a chi, come me, vive le richieste, da una parte, di una scuola alla...
continua...
LA D’OVIDIO NICOLARDI, SCUOLA DI PACE E DI CAMPIONI   di Annamaria Riccio     Un altro anno scolastico si è concluso all’insegna di interessanti...
continua...
Annella, un’anomalia del Seicento.   di Antonio La Gala   Un tratto dell’antica “via per colles”, che in epoca romana congiungeva l’area flegrea con...
continua...
SEGNALIBRO a cura di Marisa Pumpo Pica   LA TOMBA PROFANATA Santagata si fa in quattro di Luciano Scateni  Guida - Kairos    Questo è il...
continua...
SPIGOLATURE   di Luciano Scateni   Effetto infestante dei migranti Ecco l’incipit di questa nota: la gramigna, la parietaria, i trifogli, invadono i...
continua...
MOSTRA  “PARADISO E RITORNO”  DI CLARA REZZUTI AL PAN DAL 4 AL 21 MAGGIO 2017   Giovedì 4 maggio nel Loft del Pan (Palazzo delle Arti di Napoli) alle...
continua...

Dottore… caffè?

 

GIOVEDÍ 03 NOVEMBRE, alle ore 19, da NONSOLOCAFFÈ, Corso Vittorio Emanuele III, 321,

Torre Annunziata (NA), Presentazione del libro Dottore… caffè?, …ogni volta come l’ultima da vivere…, di Rosanna Pannone (Il quaderno edizioni).

Interverranno: Rosanna Pannone – Autrice, Antonella Morea – Letture, Virginia Maresca – Giornalista

Giovedì 03 novembre h 19 al Nonsolocaffè di Torre Annunziata (NA) presentazione e reading del libro “Dottore… caffè?” di Rosanna Pannone (Il quaderno edizioni). Sarà la giornalista Virginia Maresca, direttore di Mydreams.it, a moderare l’incontro, ma la magnifica sorpresa è Antonella Morea che leggerà alcuni brani tratti dal romanzo d’esordio della Pannone. Entrata nella storia per l’ineguagliabile successo mondiale dell’opera di  De Simone, La Gatta Cenerentola, Antonella è un’attrice e cantante straordinariamente carnale, vera e spontanea, che ha saputo conquistare il pubblico per  il suo essere istintiva, impetuosa, sensibile, comica, drammatica.

Segnerà una luce nuova l’interpretativa voce di Antonella Morea al personaggio di Nina, eroina passionale e romantica del libro “Dottore… caffè?” che nasce dalla voglia di far capire che può succedere d’incontrare chi rimarrà nella tua vita per sempre e con quella voglia di urlare che certi amori non finiscono, non passano, perché non sempre si può dimenticare e non sempre riesci a voltare pagina… anche se, certe volte, si prova a farlo. L’amore non te lo permette, continua a farti scontrare in quell’anima che sembra essere stata creata apposta per te.

 Rosanna Pannone. Nata il 2 giugno del 1980 a Castellamare di Stabia (NA). Cresciuta nella villa dei nonni paterni a Boscotrecase (NA). Rosanna ha frequentato le elementari dove, suo nonno Giacomo Pannone, era il direttore. Prima di tre fratelli. Daniela, il vento sotto le sue ali. Giacomo, il suo piccolino, anche se ora torna a casa armato e in divisa da militare.

Si definisce tutto e il contrario di tutto, senza una descrizione specifica. Crede nell'amicizia ed ha un rapporto di odio e amore con la vita. Le piacciono i colori ma il suo preferito è il nero. Passa dal sorriso alle lacrime se l’attraversa un ricordo. Va a sensazioni con le persone, crede molto nel primo impatto, le piace osservarne i movimenti, gli occhi, il tono della voce.

Una donna sì! Ma una donna bambina!

(Ottobre 2016)

ICEBERG


(Ottobre 2016)

Al Festival Ethnoi “La Banda della Ricetta” in concerto

 

di Claudia Bonasi

 


Si è appena chiuso “Ethnoi” - Festival delle culture del mondo e delle minoranze culturali ed etnolinguistiche, a Pesco Sannita (Benevento). Il Festival, un progetto culturale del Ceic-Istituto di Studi Storici e Antropologici, diretto dall’antropologo Ugo Vuoso, è giunto alla X edizione ed ha avuto in programma una serie di eventi di grande spessore. In chiusura, come di consueto, un concerto. Per il segmento Minoranze/Incontri, un progetto, curato da  Silvia  Pallini e Sara Petroccia, per la valorizzazione del patrimonio linguistico e culturale delle minoranze etnolinguistiche storiche: “Il Parco Etnolinguistico  come museo diffuso”, accompagnato da un video sulla esperienza della “Carovana della memoria e della diversità linguistica”. A seguire “Minoranze linguistiche: la diversità come valore”, a cura di Pierfranco Bruni (Progetto Etnolinguistico Mibact), con Michele Pavia (esperto di cultura franzo-provenzale, Faeto)  e Giovanni Agresti  (Università di Teramo). A Palazzo Orlando, nell’ambito del segmento Linguaggi/ Fabula. Rassegna di arti narrative, incontro con Alberto Nicolino (Centro fiaba e narrazioni di Palermo) su “Come si raccontano le fiabe” – metodo e teoria per la narrazione orale delle storie di magia. Quindi “Hobevalge”, incontro su cultura e lingua estone, a cura di  Ulle Toode (Centro studi baltici) e  di Gianni Glinni, curatore della edizione italiana dell'opera. Di seguito, nella sala consiliare del Comune, il convegno “Patrimoni culturali immateriali e sviluppo del turismo sostenibile nei centri minori. Il Distretto come strumento e risorsa”. Ed ancora, al  Teatro comunale, lo spettacolo del cuntista Alessio Di Modica  “Etna. Storie popolari alle pendici del vulcano”. In chiusura, il concerto della “Banda della Ricetta”, ovvero le donne  del CantaMangio: un viaggio, garbato e saporito, tra musica e ortaggi, con Clara Graziano (voce, organetto, putipù), Valentina Ferraiuolo (voce, tamburelli), Teresa Spagnuolo (clarinetto, clarinetto basso) e Flavia Ostini (contrabbasso, banjo).

(Ottobre 2016)

FIORI DEL MIO CAMPO

 


UNITRE - Cerimonia di chiusura dell’anno accademico

 

Si è svolta, nei giorni scorsi,  la cerimonia di chiusura dell’anno accademico 2015/2016 dell’UNITRE, Università delle tre età- di Napoli Vomero, nella sede operativa, in via Belvedere, 113.

Per tale occasione gli allievi del “Laboratorio teatrale”, diretti da Vanni Panatta, hanno rappresentato una divertente commedia in vernacolo, inedita, scritta  dalla stessa presidente dell’Unitre, Mariarosaria Figliola.

A seguire, un momento musicale, con la bellissima voce di Luca Nasti, che ha cantato alcuni brani dal suo ultimo cd.

In chiusura, un buffet, offerto a tutti i presenti, oltre duecento persone,  un brindisi augurale e i saluti da parte della Presidente, con un arrivederci a  tutti al mese di settembre.

L’Unitre, Associazione culturale di volontariato no profit, si definisce accademia di cultura e di umanità perché, oltre a numerosi corsi e laboratori,  svolge anche  attività ricreative  per offrire momenti di convivialità e di aggregazione, che sono l’aspetto più importante dell’associazione e che rientrano tra le finalità stesse dell’Unitre.

Riconosciuta come “Associazione di promozione sociale”, rivolge l’attenzione agli anziani, alla cosiddetta terza età, cioè  a tutte quelle persone che, terminata l’attività lavorativa, desiderano impegnare il loro tempo in modo costruttivo, al fine di vincere la solitudine e la depressione che, molto spesso, compare quando non si è più giovani e ci si sente un po’ fuori dal mondo.

Ma non basta: quest’anno è stato portato a termine, e con grande successo, anche un corso di formazione per i giovani il “Soft Skills Development”, che ha contribuito al loro avvio nel mondo del lavoro con maggiore consapevolezza e preparazione.

La sede Unitre di Napoli Vomero è una delle tante sedi presenti sul territorio nazionale, sede autonoma nella gestione, ma pur sempre legata alla sede nazionale che si trova a Torino, dove è sorta  come Università della terza età, negli Anni Settanta.

Alla cerimonia di chiusura dell’anno accademico hanno preso parte  numerosi  associati, il corpo  docenti e alcuni esponenti del mondo della cultura.

(Giugno 2016)

SILVIO PERRELLA IN VIAGGIO NELLA LETTERATURA ITALIANA

 

Alla Feltrinelli di piazza dei Martiri, giovedì 9 giugno dalle ore 18, Silvio Perrella in viaggio nella letteratura italiana.

Nel libro “Addii, fischi nel buio, cenni” (Neri Pozza) Silvio Perrella veste i panni del girovago curioso e passeggia sulle tracce dei libri che hanno fatto il Novecento italiano. Con l’autore intervengono Francesco Durante e Toni Servillo.

(Giugno 2016)

Cosmopolis

 


CANZONI POESIA MUSICA ARTE

Sarà FESTA al VOMERO, presso la FABRICIA’S FITNESS & DANCE, VENERDI’ 27 MAGGIO 2016, dalle ore 17,00, in via Kagoshima 4.

Vi aspettanoFabrizia Esposito e Marisa Pumpo Pica.

(Maggio 2016)

Maggio dei monumenti

 

di Luigi Rezzuti

 

Il maggio dei monumenti 2016 è iniziato e terminerà a metà giugno.

La 24° edizione è incentrata sulle figure di Carlo di Borbone, il sovrano del Regno di Napoli e su Giovanni Paisiello, uno dei compositori italiani più famosi dell’epoca, e più in generale, sul Settecento partenopeo.

Tutto il mese sarà dedicato alla cultura e alle bellezze architettoniche e monumentali della città.

Sono in programma concerti, incontri di teatro e visite guidate nei luoghi  caratteristici della città.

L’inaugurazione della manifestazione è avvenuta il 1° maggio a Palazzo San Giacomo ed è terminata con lo spettacolo pirotecnico sul lungomare Caracciolo.

Sono centinaia gli eventi previsti e saranno, per l’occasione, anche ampliati i servizi di accoglienza ai turisti con il progetto “Welcome to Naples”.

Qui di seguito alcuni eventi tra i quali la rappresentazione de “La serva Padrona” di G. Paisiello, “Sorrido grazie 2016” con Biagio Izzo, I Nomadi, Nino Buonocore, I Ditelo Voi, gli attori di Gomorra, Nello Daniele, Maurizio De Giovanni, Marco Zurzolo, Monica Sarnelli, Claudia Megrè e Francesco Da Vinci.

Al PAN (Palazzo delle Arti di Napoli) la mostra personale di Gaetano Porcasi, mentre a Castel dell’Ovo la personale di Laura Niola.

Alla Casina Pompeiana, in Villa Comunale, “Figurativo con problemi” mostra collettiva con Magliano, Ferrara e Schiavoni.

Al Complesso Monumentale San Domenico Maggiore, mostra di Alessandro KoKocinsky.

Al Teatro San Ferdinando “Lucabanana’s dream” spettacolo multidisciplinare con il patrocinio del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, l’Accademia di Belle Arti e Comix.

In piazza Plebiscito, dove durante il mese di maggio il colonnato resterà illuminato, il Corteo Storico in commemorazione di Carlo di Borbone.

Alla Biblioteca nazionale di Napoli “Il Regno ritrovato” percorsi culturali nella Napoli di Carlo di Borbone.

(Maggio 2016)

LE FORME DELLA POESIA

 

Da “Il tempo del vino e delle rose” riceviamo e siamo lieti di pubblicare gli eventi della settimana:

4 maggio ore 18.30: presentazione de "Le forme della poesia", saggi critici di Raffaele Urraro.

6 maggio  ore 18: Daniele Piccini presenta la sua poesia a colloquio con Antonietta Gnerre; Carlangelo Mauro legge e commenta testi dalla sua recente raccolta; Rosanna Bazzano legge una scelta di sue poesie.

7 maggio ore 22: Mojito Retrò - Mojito  e Dance di tutti i tempi e oltre.

(Maggio 2016)

BROCCOLINCOLLINA



Il VOMERO, un quartiere che rappresenta un unicum a Napoli ed in Italia. Una vera città nella città, con una storia, un patrimonio culturale e un’urbanizzazione che lo rendono un fenomeno storico e sociale più volte analizzato.
Un approfondimento su storie e personaggi che nel corso degli anni hanno caratterizzato la collina vomerese, riprendendo i valori positivi del quartiere storicamente identificato come quello dei broccoli e delle lavandaie.
CUZZOLIN Editore presenterà giovedì 28 aprile, alle ore 18.00, presso la libreria Mooks Mondadori di piazza Vanvitelli il volume BROCCOLINCOLLINA, un libro sulla storia, la cultura e le tradizioni del quartiere VOMERO.
Interverranno l'autore SERGIO ZAZZERA, CLAUDIO PENNINO, scrittore e napoletanista e l’editore MAURIZIO CUZZOLIN, che interagiranno con i presenti alla riscoperta di storie e aneddoti legati al quartiere collinare.
(Aprile 2016)

Premio Albatros 2016: “La Famiglia ”

 

Sabato 16 aprile, alle ore 10.30, in Napoli, via Mezzocannone, nella Basilica di San Giovanni Maggiore, si svolgerà la manifestazione finale del Premio Albatros, che oltre ad artisti di ogni età, premia eccellenze di fama mondiale, selezionate dai lettori di Albatros Magazine italiani e stranieri, oltre che da una Giuria di esperti, con il placet del presidente del Premio, Lucia de Cristofaro, del presidente onorario Margherita Dini-Ciacci, da anni presidente UNICEF Campania, del vicepresidente Yvonne Carbonaro e del segretario Maresa Galli. La manifestazione, organizzata dalla Albatros Edizioni e dall’Istituto Europeo per la Diffusione della Cultura e dell’Arte, in collaborazione con la Fondazione dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli, sarà presentata dal direttore artistico dell’evento Adriano Fiore e dalla conduttrice, attrice e giornalista Lia Cutino.

Questi i premiati: Jake Berry, produttore di fama mondiale che ha collaborato con Rolling Stones, U2 e Metallica; Magdi Cristiano Allam, giornalista e scrittore da sempre protagonista del dibattito sull’integrazione socio-culturale tra Oriente ed Occidente; lo scrittore Maurizio De Giovanni; Peppino Di Capri, icona della musica italiana nel mondo; gli attori Guglielmo Scilla, reduce dal successo della fiction su Rai1 “Baciato dal sole”, e Arturo Sepe, prossimo protagonista della serie tv di Sky “Gomorra”; Maria Elena Viola, direttore del settimanale “Gioia”; Giancarlo Maria Curcio, già ambasciatore a Buenos Aires e oggi segretario esecutivo del Sindacato Nazionale Dipendenti Ministero Affari Esteri; Gaetano Petrosino, ballerino, coreografo e maître de ballet presso l’Arena di Verona; la giornalista televisiva Giusy Regalino; Domenico Falco, presidente del Movimento Unitario Giornalisti e vicepresidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania; Alessandro Savoia, componente del Consiglio Nazionale dell’O.d.G.; Lorenza Rocco Carbone, scrittrice e direttrice della rivista bimestrale “Silarus”; il m° Ornella Di Benedetto, direttore del coro che concluderà la kermesse. Saranno inoltre assegnati un premio alla carriera per l’artista di fama mondiale Osvaldo Petricciuolo e il premio “Paese Ospite” al Console Carlo Iaccarino, in rappresentanza della Repubblica del Perù.

“La Famiglia” sarà Il leitmotiv dell’evento, su cui si sono cimentati scrittori, poeti, pittori, scultori, musicisti e artisti, anche giovani e giovanissimi, le cui opere sono confluite in una preziosa raccolta antologica che sarà presentata al prossimo Salone Internazionale del Libro di Torino presso lo stand Albatros Edizioni. I nomi dei vincitori, come è tradizione del Premio Albatros, saranno resi noti durante la manifestazione finale.

Il Premio Albatros 2016 è patrocinato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dalla Regione Campania, dal Comune di Napoli, dall’UNICEF Campania, dalla Fondazione dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli, dall’AICS – Associazione Italiana Cultura e Sport, dall’Association de la Presse étrangère, dall’Associazione Radici, dall’Associazione Giornalisti Valle del Sarno, e ha ricevuto il plauso e l’attenzione del presidente della Camera dei Deputati, on. Laura Boldrini, e del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

(Aprile 2016)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen