NEWS

LA NUOVA SCUOLA   di Annamaria Riccio   O meglio, la scuola che vorremmo. Il titolo, che la dice tutta sulla surroga a quella attuale, cioè la Buona...
continua...
SPIGOLATURE   di Luciano Scateni   Olimpiadi: vengo anch’io? No, tu no Il tormentone “olimpiadi sì, olimpiadi no” incrocia uno snodo eclatante.. La...
continua...
“SPUTAZZE” E “LIR’ÂRGIENTO”   di Sergio Zazzera   Per la seconda volta, la cittadina di Ercolano ha perso l’occasione di essere proclamata “Capitale...
continua...
SPIGOLATURE   di Luciano Scateni    Stupri? Colpa delle donne, dice Chrissie Un’ipotesi possibile nasce dalla biografia di tale Chrissie Hynde,...
continua...
Miti napoletani di oggi.64 LA “CITTA' IMPERMEABILE”   di Sergio Zazzera   Walter Benjamin elaborò per Napoli la definizione di «città porosa», nel...
continua...
VACCINARE I MAGISTRATI   di Sergio Zazzera   Potrebbe sembrare l’ottava opera di misericordia, e forse lo è. I magistrati – e, in maniera...
continua...
7 marzo. Il fascino dell’immaginario, ovvero la creatività   Creatività: anche su questo indaga la Scuola di Palo Alto, prima al mondo per le ricerche...
continua...
Parlando di chi è poeta   di Romano Rizzo (13)   Spesso mi sono chiesto che cosa ha di diverso dagli altri chi scrive poesie o ama profondamente...
continua...
E' ARRIVATA L’ESTATE   di Luigi  Rezzuti   Finita la scuola, è arrivata l’estate ed anche il giorno in cui Elsa e Lina rivedono il mare. Finalmente,...
continua...
CUIUS REGIO… (ovvero: meno male che c’è un Papa straniero)   di Sergio Zazzera   Antefatto n. 1: Nell’Enciclica Pacem in terris, il Pontefice Giovanni...
continua...

AMERICA’S CUP - LUNA ROSSA IN FINALE

 

di Luigi Rezzuti

 


Che Luna Rossa sia stata osteggiata dalle rivali anglosassoni non è un mistero. Dall’inizio della Prada Cup si sono abbattute delle autentiche bordate verbali nei confronti del Team Prada Pirelli.

Un giornalista britannico dichiarava: “L’imbarcazione italiana non è all’altezza della Coppa America!”. In un articolo comparso su The Times, l’armatore di Victory, che sconfisse in semifinale Azzurra, nell’edizione del 1983, si è detto convinto che Ineos UK avrebbe vinto l’America’s Cup, a tal punto che sarebbe stato disposto a giocarsi parecchi soldi. Il milionario sosteneva che non ci sarebbe stata partita: “Troppo grande il vantaggio di un team ricchissimo e con al timone il migliore in assoluto, nonché pluricampione olimpico.” Dunque la finale di Prada Cup veniva considerata una pura e semplice formalità.

Sottovalutare Luna Rossa poteva rivelarsi un grave autogol. La storia dello sport insegna che non sempre vince il più ricco. La compagine italiana avrà forse un budget inferiore di oltre la metà rispetto agli inglesi, ma può contare su una barca tecnicamente all’avanguardia e su un equipaggio solido e con due timonieri formidabili, come Jmmy Spithill e Francesco Bruni. Le continue frecciatine dall’Inghilterra hanno sortito l’effetto di caricare ulteriormente un equipaggio consapevole, che poteva compiere l’impresa e mettere a tacere con i fatti l’inaccettabile arroganza britannica. Luna Rossa ha dominato l’American Magic in Prada Cup giocandosi il posto in Coppa America con Ineos.

 

La barca italiana ha dato il meglio di sé tra le acque di Auckland e della Nuova Zelanda e il sogno dell’American Cup si è fatto più vicino. Luna Rossa Prada Pirelli, dopo aver battuto nettamente American Magic in semifinale per 4 – 0, dal 13 febbraio iniziava la finale di Prada Cup 2021 contro i britannici di Ineos Team UK.

Chi avrebbe vinto 7 gare su 13 si sarebbe qualificato per la finale di America’s Cup contro Emirates Team New Zeland, detentore del titolo. Luna Rossa ci è riuscita, al termine di una finale, dominata sin dalla prima regata. L’imbarcazione italiana può finalmente festeggiare la conquista della Prada Cup. Luna Rossa non ha mai perso la concentrazione chiudendo il conto su un secco 7 – 1. Brutto colpo per i britannici di Ineos che speravano, almeno, di salvare l’onore e rendere la finale più interessante e combattuta. Invece l’imbarcazione inglese è arrivata all’eliminazione in tempi rapidissimi. Per Luna Rossa è stata una vittoria lungamente festeggiata dal team italiano, sia in barca che in porto. Un successo, cercato a lungo, che riporta un’imbarcazione italiana alla finale di Coppa America, a distanza di ben 21 anni. La trentaseiesima America’s Cup si svolgerà nelle acque del Golfo di Hauraki di fronte alla città neozelandese di Auckland dal 6 marzo con una serie al meglio delle tredici regate tra i Te Rehutai del Defender di Emirates Team New Zealand, detentrice della Coppa, e gli sfidanti di Luna Rossa. Era già accaduto nel 1992 e nel 2000 (anche in questo caso con Luna Rossa). Ora toccherà alla nuova Luna Rossa, fino ad ora splendida, provare a dare fastidio a Emirates Team New Zealand.

C’è un altro sogno da realizzare.

(Marzo 2021)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen