NEWS

Pittura napoletana fra Otto e Novecento. Tradizionalisti e innovatori   di Antonio La Gala        Fra il 1860 e il 1880 la pittura napoletana accrebbe...
continua...
MI SENTO OSSERVATO   di Luigi Rezzuti   E’ sabato pomeriggio, la prossima settimana è l’Epifania, devo comprare ancora tanti regali: per mia moglie, i...
continua...
Via Martucci. Una nobile signora d’altri tempi   di Antonio La Gala   L’ampia zona “bene” del Rione Amedeo conserva i segni del suo sviluppo...
continua...
LA COSTITUZIONE APERTA A TUTTI Al centro dell’incontro il tema dell’Inclusione   di ANNAMARIA RICCIO   Realizzata da Giuffrè Francis Lefebvre insieme...
continua...
Il Presidente Vincenzo De Luca sulla vicenda Juve – Napoli   Vincenzo De Luca entra a gamba tesa nella polemica sportiva della settimana. Il governatore...
continua...
L’ultima chance   di Gilda Rezzuti   Era circa l’inizio dei primi anni 2000 quando sulla scena politica nazionale e Regionale, dopo un apparente...
continua...
E’ tornata (il seguito)   di Mariacarla Rubinacci   Chi? Lei, tanto bramata, sparata, con il suo palcoscenico su quale recitare le nostre vite. Chi?...
continua...
UNA STAGIONE FALLIMENTARE   di Luigi Rezzuti   Una stagione a dir poco fallimentare, quella della squadra del Napoli, ma nel mirino della critica sono...
continua...
Ricordi di Napoli di Giustino Fortunato   di Antonio La Gala   Giustino Fortunato, poco più che ventenne, volle scoprire personalmente alcuni dei...
continua...
I CAMPI FLEGREI TREMANO   di Luigi Rezzuti   Negli ultimi mesi le scosse di bradisismo sono in aumento e preoccupano la popolazione residente....
continua...

CALCIOMERCATO ESTIVO

 

di Luigi Rezzuti

 

L’emergenza legata al Covid 19, nella scorsa stagione, ha cambiato profondamente il calciomercato estivo, che è slittato fino a ridosso dell’autunno. Ma oggi si torna alla normalità con il calciomercato estivo di quest’anno che inizierà il 1° luglio per finire il 31 agosto.

Due mesi interi che le società potranno sfruttare per tutte le operazioni di mercato. Intanto dopo Gattuso, sulla panchina del Napoli, per la prossima stagione 2021-2022, De Laurentiis ha scelto Spalletti, il quale ha subito chiesto l’acquisto di un terzino sinistro, ruolo che era scoperto da diversestagioni. Sono ritornati, nell’organico della società, i seguenti calciatori: Ounas, Gaetano, Tutino, Luperto, Ciciretti, Malcuit, tutti giocatori dati in prestito nella sorsa stagione e che dovranno essere risistemati in altre societ, salvo qualche giocatore, che Spalletti potrebbe trattenere.

I primi giocatori a lasciare la società sono: Bakayoko, Hysaj e Mario Rui per fine contratto.

Intanto la mancata partecipazione alla Champions League ha portato, nelle casse del Napoli, un ammanco di 100 milioni di euro. Quindi la società dovrà prima vendere per poi acquistare nuovi calciatori. Fino a quando il mercato non si aprirà seriamente si parla solo di trattative. La priorità del Napoli è un esterno basso di sinistra, un uomo che arricchisca l’organico di rapidità. I giocatori che potrebbero essere ceduti per fare cassa sono: Koulibaly, Fabian Ruiz che piace all’Atletico Madrid, al PSg e soprattutto a Carlo Angelotti e al Real Madrid.

Insigne dovrà fare una scelta di vita: o essere a lungo la bandiera del Napoli e, dunque, aiutare Spalletti nella costruzione del nuovo corso, oppure cambiare aria.

La distanza fra domanda ed offerta è ancora siderale, il club gli ha offerto cinque anni a 3,5 milioni a stagione, cioè un milione in meno rispetto all’ingaggio attuate, e lui, invece, vorrebbe un aumento.

Prima dell’apertura ufficiale del calciomercato c’è tanta roba che bolle in pentola, si fanno tanti nomi, tante trattative vere e di fastidio. Per il momento De Laurentiis è pronto a rinnovare il contratto a Victor Osimben, sempre più al centro del progetto Napoli.

Il presidente starebbe pensando di rinnovargli il contratto in scadenza a giugno 2024 per prolungarlo fino al 2025 con una clausola rescissoria, da inserire, superiore a cento milioni di euro.

Nel frattempo ci sono due notizie interessanti, la prima è che il Napoli ha ufficializzato il ritiro a Dimaro per il periodo di preparazione che va dal 15 al 25 luglio per poi trasferirsi dal 5 al 15 agosto a Castel di Sangro e Rivisondoli per la rifinitura.

La seconda notizia riguarda il ritorno del preparatore atletico Francesco Sinatti nello staff di Spalletti.

Per riportarlo a Napoli si è mosso direttamente Aurelio De Laurentiis che ben ricordava la condizione dei calciatori ai tempi di Sarri. Sinatti è stato uno dei punti di forza di quello staff che ha sfiorato la vittoria di uno scudetto ed una Europa League.

La condizione degli azzurri in quegli anni è stata sempre invidiabile, con pochissimi infortuni muscolari, ecco perché il Napoli ha fatto di tutto per riportare Sinatti nello staff tecnico e cercare di mettere un freno agli infortuni della scorsa stagione. Troppi problemi muscolari per gli azzurri, complice anche una stagione stressante con tantissime partite ravvicinate.

Fra le tante novità di questa nuova stagione agonistica anche il cambio degli allenatori.

Molte squadre hanno provveduto al cambio dell’allenatore: sulla panchina della  Juve ci sarò Massimiliano Allegri, su quella della Fiorentina Gattuso, che però ha interrotto i rapporti prima di iniziarli per divergenze con la proprietà. Sulla panchina dell’Inter è subentrato Simone Inzaghi, su quella della Roma: Josè Mourinho, su quella del Torino: Ivan Juric, su quella della Lazio: Sarri, su quella Salernitana: Fabrizio Castori, su quella del Sassuolo: Dionisi e su quella del Verona: Eusebio Di Francesco.

(Giugno 2021)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen