NEWS

RITORNO A SCUOLA   di Annamaria Riccio   Inizio delle attività didattiche tra circolari ministeriali e innovazioni tecnologiche all’impronta di...
continua...
CALCIOMERCATO ESTIVO 2022   di Luigi Rezzuti   Il consiglio della Federcalcio ha votato all’unanimità  i termini di tesseramento per la prossima...
continua...
GLI  SCAVI  DI  POMPEI   di Luigi Rezzuti La storia degli scavi archeologici di Pompei è iniziata nel 1748 per protrarsi fino ai giorni...
continua...
Giovanni Panza, pittore  senza problematiche   di Antonio La Gala   Giovanni Panza (Miseno, 1894-1989), teorizzava che la vita di ogni persona è...
continua...
Prima era un’altra cosa   di Antonio La Gala   Fra i luoghi comuni più comini della nostra città luoghi comuni merita un posto d’onore quello che, con...
continua...
EDUARDO DOPO EDUARDO   di Sergio Zazzera   Durante la sua vita, Eduardo de Filippo concesse i diritti di rappresentazione dei suoi testi teatrali...
continua...
STORIA DEL COSTUME DA BAGNO   di Luigi Rezzuti   L’estate si avvicina a passi da gigante, è tempo di fare il primo tuffo in mare, e tempo di...
continua...
 INAUGURATA LA SEZIONE ANPI “AEDO VIOLANTE”   Siamo lieti di pubblicare il discorso di Giancarlo Violante, in occasione dell’inaugurazione della sezione...
continua...
Normalità……. È Sognare                                                      di  Mariacarla Rubinacci   La sera era ormai inoltrata, l’aria fresca...
continua...
Giuseppe Cicala Uomo non comune e poeta “speciale”   di Romano Rizzo   Giuseppe Cicala è stato un uomo dai molteplici interessi che ha trovato il...
continua...

SI E’ CONCLUSO IL CALCIOMERCATO ESTIVO 2022

 

di Luigi Rezzuti

 

Il 1° settembre 2022 si è conclusi il calcio mercato estivo, si riaprirà il 3 gennaio come mercato di riparazione.


Diversi movimenti tra acquisti e cessioni, tutte le squadre di calcio si sono rafforzate nei punti deboli riscontrati nella passata stagione agonistica.

Il presidente Aurelio De Laurentiis è riuscito   a tagliare circa trenta milioni di euro dagli ingaggi, anche grazie alle cessioni di Insigne, Ospina, Koulibaly, Mertens, Malcuit, Ghoulam, Petagna, Contini , Fabian Ruiz, Ounas al Lille e il giovane Ambrosino al Como.

Il direttore tecnico Giuntoli èm riuscito a colmare i vuoti con gli acquisti di Kvaratikelia dalla Dinamo Batumi, Olivera dal Cetafe, Kim dal Fenerbace, Ndombele dal Tottenam, Sirigu (portiere svincolato), Raspadori dal Sassuolo, Simeone dal Verona e Ostigard dal Genoa.


Sono rientrati Gaetano dalla Cremonese e Zerbin dal Frosinone giovanì promesse del Calcio Napoli.

Raspadori è costato 35 milioni complessivi, è il giocatore italiano più pagato nella storia del Napoli di De Laurentiis, un giocatore che tutti volevano, Spalletti compreso, scelto (anche ) per variare il modulo.

La società ha regalato al proprio allenatore un jolly che potrà ricoprire quattro ruoli (punta, mezzapunta, esterno a destra e a sinistra) pagato tanto per l’età 22 anni, e perché è stato protagonista al Sassuolo (10n gol in campionato) ha confermato il suo talento già ne campionato d’Europa con Mancini.

Anche Politano è costato abbastanza, tra prestito e obbligo, si è sistemato a destra nel 2020 e si è rivelato risorsa preziosa, un lusso nel ruolo che fu di Callejon.

Kvaratskelia, arrivato dalla Dinamo Betumi vale molto  più dei  dieci milioni investiti, il suo acquisto è stato da appalusi per la strategia adottata da Giuntoli, intanto il merito di averlo scovato ( e convinto) quando era al Rubin e poi la pazienza di aspettare il momento giusto per avvicinarsi fino a concludere l’operazione strappandolo alla concorrenza.


E’ costato poco anche Simeone, 3 milioni di prestito per il quarto marcatore dello scorso campionato con 17 gol senza rigori, 12 di riscatto a fine anno (obbligatorio al verificarsi di determinate condizioni).

Ci sarà da divertirsi con un attacco simile che assicura un discreto numero di gol.Il Napoli orfano di Mertens e Insigne è ripartito dea Raspadori e Kvaratsklelia, due poco più che ventenni, per completare un reparto che la società a costruito con investimenti mirati a lungo termine senza badare a spese.

Da Osimhen a Lozano, passando per gli ultimi arrivati per un attacco completo da far invidia a tutti.

Toccherà a Spalletti divertirsi e farci divertire avendo tra le mani, ad esempio, l’esplosività del nigeriano, la rapidità del messicano, ora anche il cinismo di Simeone e, nel complesso, un lungo elenco di calciatori duttili, di talento, che possono ricoprire più ruoli.

Dal 4-3-3 al 4-2-3-1, non esistono limiti tattici, si potranno schierare una o due punte, due esterni, il trequartista, ci sarà abbondante scorta di rifornimenti per Osimhen w i suoi alleati.

Per quanto riguarda lo scudetto la speranza è l’ultima a morire ma ilm tifoso partenopeo sarà comunque contento se la squadra del Napoli si classificherà tra le prime per poter partecipare alla Champions League.

Intanto mentre erano in corso trattative di acquisti e cessioni di calciatori, il 13 agosto 2022 partiva il Campionato di Calcio di Serie A per terminare il 4 giugno 2023.

Già dalle prime cinque giornate la classifica si è subito divisa in due parti, tra le prime 10 squadre la Roma, l’Inter, il Napoli, la Juve e il Milan occupavano le prime posizioni, la seconda parte terminava con il fanalino di coda, a zero punti, di Cremonese e Monza.

(Settembre 2022)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen