NEWS

 Andiamo a Teatro a cura di Marisa Pumpo Pica    Mutaverso Teatro Al Giullare "Nella gioia e nel dolore"   Al teatro “Il Giullare” (via Vernieri,...
continua...
Campionato di calcio di serie A   di Luigi Rezzuti   Dove eravamo rimasti? Alla 27esima giornata di campionato di serie A, quando la pandemia da...
continua...
SALUTE E BENESSERE  Con Iasa a lezione di stile di vita sano tra alimentazione corretta e sport   di Claudia Bonasi   Continuano gli appuntamenti...
continua...
Andiamo a teatro a cura di Marisa Pumpo Pica   "Io e Napoli"   Al TEATRO DIANA, da giovedì 5 maggio, GINO RIVIECCIO in "Io e Napoli" di Gino...
continua...
"CONCERTO PER ARCHI E FILI D'ERBA"  
continua...
Il valore della formazione   di Gabriella Pagnotta   Questo articolo è rivolto a chi, come me, vive le richieste, da una parte, di una scuola alla...
continua...
Il limite infranto   di Gabriella Pagnotta   Georges Bataille, filosofo francese del secolo scorso, illumina il nostro tempo con le sue riflessioni...
continua...
Spigolature   di Luciano Scateni   Ma Vespa non è poi così insostituibile Parla a vanvera chi della Rai ha percezione, dal divano di casa,...
continua...
“ULTIMO TOCCO”   Mercoledì 23 marzo 2016, alle ore 18, nella sede della Fondazione Humaniter (piazza Vanvitelli, 15 - Napoli - I piano, aula 11),...
continua...
SFUGLIATELLA     (Marzo 2019)
continua...

SCOPERTO UN PIANETA SIMILE ALLA TERRA

 

di Luigi Rezzuti

 

Abbiamo scoperto il cugino della Terra”.

La NASA non si è limitata ad un semplice comunicato ma ha organizzato una conferenza stampa approfondendo i dettagli.

Dal 1995, quando fu confermata l’esistenza di altri pianeti oltre a quelli del nostro sistema solare, non si è mai trovato un corpo celeste che potesse essere ospitale.

In circa 20 ani sono sati identificati con certezza circa 200 pianeti, ma si tratta di giganti gassosi o di pianeti composti di roccia gelida.

Finalmente, sembra che abbiamo finito di pensare che siamo soli nell’universo, che non esistono altri pianeti abitati.

Si trova nella costellazione della Bilancia, sulla superficie c’è l’acqua che non congela nè bolle, e l’acqua è elemento di base di ogni forma di vita e quindi il miglior candidato a rendere un pianeta abitabile

 “Direi che ci deve essere un clima che ci permetterebbe di circolare in maniche di camicia” ha detto il professor Vogt dell’Università della Pensilvenia.

Fino ad oggi sapevamo di un solo pianeta dove esiste la vita, il nostro.

Quando si cerca la vita fuori dal sistema solare la NASA si concentra sulla ricerca di pianeti con caratteristiche simili al nostro.

E’ la prima volta che scoprono un pianeta extraterrestre che sembra avere diversi elementi in comune con la Terra.

Intanto non è molto lontano da noi in termini astronomici : appena 500 anni luce.

Un’altra speranza è affidata al telescopio spaziale Hubbe, sempre della NASA, che partirà nel 2018 per scandagliare ancora meglio questo pianeta.

Perché non sia disturbato nelle sue osservazioni, raccogliendo radiazioni infrarosse, sarà sistemato lontano dalla Terra addirittura un milione e mezzo di chilometri.

Intanto la scoperta rafforza la speranza di arrivare un giorno, forse non lontano, ad avere un gemello cosmico, a lungo cercato.

(Maggio 2014)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen