NEWS

Il Leicester vince il campionato di calcio inglese   di Luigi Rezzuti   In un campionato di calcio pulito, come quello inglese, può vincere anche una...
continua...
DON ANTONIO CAFIERO   di Luigi Rezzuti     Don Antonio Cafiero era nato e vissuto nei Vergini, un quartiere di Napoli. Amava Napoli e il Napoli. Era...
continua...
Miti napoletani di oggi.71 MASANIELLO/-LLI   di Sergio Zazzera   Correva l’anno 1647 quando Tommaso Aniello d’Amalfi, detto “Masaniello”, pescatore...
continua...
SALUTE E BENESSERE  Con Iasa a lezione di stile di vita sano tra alimentazione corretta e sport   di Claudia Bonasi   Continuano gli appuntamenti...
continua...
FUGA DEI PENSIONATI ALL’ESTERO   di Luigi Rezzuti   Il numero dei pensionati che si trasferiscono all’estero è in costante aumento. Tra le ragioni...
continua...
BOMBE DI MERCATO   di Luigi Rezzuti   E’ da poco terminato il Campionato italiano di calcio di Serie A e già gli addetti ai lavori sono impegnati in...
continua...
ALLA REGGIA DI CASERTA COL TRENO REGGIA EXPRESS   di Luigi Rezzuti   Da metà gennaio del 2017, dalla stazione ferroviaria di Napoli Centrale parte...
continua...
NATALE A NAPOLI   di Luigi Rezzuti   Natale è alle porte e,  come ogni anno, si pone il dilemma: albero di Natale, con i suoi lampioncini, i nastri,...
continua...
OPERAZIONE SAN GENNARO   di Sergio Zazzera     Non è del film di Dino Risi che intendo occuparmi, bensì della recente vicenda del decreto del...
continua...
SVEGLIA! Edizioni Spartaco al Salone internazionale del libro di Torino Lingotto Fiere - Dal 18 al 22 maggio Stand J38   Intenso, corposo, amaro: è...
continua...

N A T A L E    2014

 

di Mariacarla Rubinacci

 


La festa è piena di luci, le stelline lucenti ornano gli alberi, i pacchi colorati si affastellano ai loro piedi, i presepi sono abbarbicati sulle colline di carta pesta, le tavole sono imbandite con tutto e di più.

E’ ancora così il Natale? Io penso di sì!

L’opulenza ha un altro vestito, ma pur sempre profuma le stanze, sull’albero brillano sempre le decorazioni anche se dell’anno passato, i doni, più piccoli di dimensioni, sono comunque disposti sotto l’albero, pronti per essere scartati, accompagnati dai briosi “Ah! Oh!”. Il Natale va sempre onorato, al Natale non si rinuncia, a Natale si colora la mente, a Natale si allarga il cuore.

La festa ha il suo susseguirsi di giochi, la Tombola regala sempre il suo ambo, il Mercante in Fiera strabocca sempre di trattative gioiose. C’è il pandoro? C’è il panettone? C’è la cassata? Ci sono i mostaccioli? La nonna, la mamma, la zia, hanno fritto gli struffoli? Un lungo Sìììììììììììììììì echeggia nell’aria e allora è veramente Natale! Ma improvvisamente un pensiero rende triste la mente e offusca il cuore: qualcuno si alza da tavola, accartoccia un po’ di sapori, si infila il giubbino e….corre all’angolo della strada sotto casa.

Una mano tesa è ancora lì, in cerca di uno sguardo, è nera, è bianca, è canuta, è lui, è il povero che non ha niente. La goccia al naso gli sta per cadere sulla giacca lacera, mentre finalmente il sorriso gli si allarga sulla faccia stanca.

Il Bambino Gesù è nato: ogni derelitto lo rappresenta.

I pastori cantano la Gloria: ogni nostro buon gesto canta un inno.

Sono arrivati i Re Magi: ogni “qualcuno” che si alza dalla sua tavola è un Re.

Nel cielo un’immaginaria Stella Cometa illumina il nostro Natale.

Auguri, cari lettori, la bontà sia sempre con voi.

(Dicembre 2014)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen