NEWS

SEGNALIBRO   a cura di Marisa Pumpo Pica   Fiori del mio campo, di Giovanni Baiano, Cosmopolis Edizioni Napoli   Uomo d’altri tempi, Giovanni...
continua...
Parlanno ’e poesia 6   di Romano Rizzo   Giuseppe Capaldo Nacque a Napoli il 21 marzo del  1874 da genitori di modeste origini, che gestivano un’...
continua...
CARMINE COLELLA ALL'ASSOCIAZIONE LUCANA     La conferenza verterà su Francesco Mauro, illustre lucano di Calvello (Potenza), di cui si era persa...
continua...
Abolizione delle monete da 1 e 2 centesimi di euro   di Luigi Rezzuti   Qualche anno fa, avemmo modo di denunciare lo spreco di danaro da parte...
continua...
UN VIAGGIO DI ALTRI TEMPI   di Luigi Rezzuti   Un mendicante, tutte le sere se ne andava a dormire nella stazione centrale di piazza Garibaldi a...
continua...
SPIGOLATURE   di Luciano Scateni    Stupri? Colpa delle donne, dice Chrissie Un’ipotesi possibile nasce dalla biografia di tale Chrissie Hynde,...
continua...
Andiamo a Teatro   a cura di Marisa Pumpo Pica   Esilio II Stagione Mutaverso Teatro   Venerdì, 17 marzo, all’Auditorium del Centro Sociale di...
continua...
HAMSIK LASCIA NAPOLI PER LA CINA   di Luigi Rezzuti   Il mercato invernale italiano di calcio si era chiuso il 31 gennaio e l’unico movimento per il...
continua...
LA SCOPERTA DELLA GROTTA AZZURA di August Kopisch   di Luigi Alviggi   Nell’estate del 1826, August Kopisch e l’amico Ernst Fries sbarcano per la...
continua...
UN NATALE DEL DOPOGUERRA   di Luigi Rezzuti   Alla fine del 1945 Napoli era ancora un cumulo di macerie. La città rinasceva lentamente...
continua...

AL TEATRO DIANA “LA BALLATA DELLE ACCIUGHE” DI DARIO

VERGASSOLA 

 


Domenica 1° febbraio, alle ore 11, nel foyer del Teatro Diana, per “L’incontri al Diana”, presentazione de La ballata delle acciughe, di Dario Vergassola; introduce la giornalista radiofonica Giuliana Galasso, letture dell’autore.

Le vicende di cui si racconta nel libro di Vergassola hanno luogo nella periferia di La Spezia, al Bar Pavone, dove gli strani  personaggi che lo frequentano “nulla hanno da invidiare al bar di Guerre Stellari”.


In questo microcosmo si riflettono tutti i pregi e i difetti dell'umanità. Una giostra di personaggi originali, buffi, a volte ridicoli, ma anche molto realisticamente vicini a ognuno di noi,  con le loro paure, le loro piccole e grandi manie, i loro problemi quotidiani ed esistenziali, come Lucio e Albè, due cassintegrati che giocano la stessa partita a biliardo da anni, senza mai arrivare a una fine, senza nessun perdente o vincitore. Ci sono anche Giulianone, detto lo scienziato, che racconta di essere stato rapito dagli UFO, Gigi, il barista, detto anche Gikipidia perché saccente. Il racconto ruota intorno al viaggio di Gino, il protagonista, figura classica dello statale, sposato con una moglie e due figli, un viaggio che lo conduce da La Spezia fino  in America, senza che egli si allontani mai troppo dal bar in cui gli amici seguono e commentano le sue rocambolesche avventure.

Il protagonista, in cui Vergassola si rispecchia, in bilico  tra il presente e il passato, si fa trascinare dai ricordi, alla ricerca dei frammenti di un'infanzia, ormai lontana, su cui si può solo ironizzare.

Ingresso gratuito.

(Gennaio 2015)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen