NEWS

Il limite infranto   di Gabriella Pagnotta   Georges Bataille, filosofo francese del secolo scorso, illumina il nostro tempo con le sue riflessioni...
continua...
 Le biblioteche napoletane   di Antonio La Gala     Per capire come e quando le attuali biblioteche napoletane sono sorte non si può prescindere...
continua...
LA SCOPERTA DELLA GROTTA AZZURA di August Kopisch   di Luigi Alviggi   Nell’estate del 1826, August Kopisch e l’amico Ernst Fries sbarcano per la...
continua...
CARMINE REZZUTI E QUINTINO SCOLAVINO ESPONGONO  AL MUSEO ARCHEOLOGICO DI NAPOLI   Dopo aver partecipato alle Biennali di Venezia, alle Quadriennali...
continua...
TANGO DOWN di Gianluca Durante Caccia all’assassino   di Marisa Pumpo Pica     Presso l'Oratorio dell'Arciconfraternita, a Vietri sul Mare, si è...
continua...
Il cervello anarchico – Enzo Soresi   di Luciana Alboreto   SIN è la sigla della “Società Italiana di Neurologia” che, dal 14 al 20 marzo 2016,...
continua...
L’ELEFANTE  E  LA  FORMICA, di  Eleonora  Bellini   di Luigi Alviggi     Questo lavoro rinnova la memoria su Mohandas Gandhi (1869–1948), il Mahatma...
continua...
Parlanno ’e poesia 4 - Giovanni Boccacciari   di Romano Rizzo   Una fìgura di primo piano, nel panorama della poesia napoletana è stata, senza dubbio,...
continua...
Napoli Ottocento, come venivano i turisti   di Antonio La Gala   Negli anni Venti dell’Ottocento cominciarono a crescere i flussi turistici verso...
continua...
CLAMOROSA INCHIESTA SULLA JUVENTUS   a cura di Luigi Rezzuti   Quando dai social si è saputo che il 22 ottobre 2018 la famosissima trasmissione...
continua...

LA COMMEDIA DELLA VITA al Teatro Paradiso

 

di Luigi Rezzuti

 

Al Teatro Paradiso è stata rappresentata, dall’Associazione Teatrale Cangiani, l’opera di Raffaele Viviani “La commedia della vita”.

Un testo quasi inedito, essendo stato portato sulle scene soltanto nel lontano 1939 e nel 1941.

Un lavoro teatrale un po’ diverso dallo stile solito di Viviani, un testo di non facile rappresentazione che il caparbio regista, Lucio Monaco, insieme alla sua compagnia, ha voluto far conoscere al numeroso pubblico presente in sala.

Durante e a fine rappresentazione il cast di attori ha ricevuto larghi consensi di critica e applausi a scena aperta.

Un plauso particolare va all’attrice Pina Matrisciano, all’attore Italo Iovine e alla giovane Lucia Iannone, i quali, nella commedia, hanno rappresentato la famiglia Alfano.

Un impegno non facile cui hanno assolto con maestria di attori non amatoriali, quali sono, ma da veri professionisti delle scene teatrali.

A questo punto, però, non possiamo non citare Luca Adelfi nella parte del marito tradito, Rino Buffardi nella parte del marito traditore, Valeria Scotti nella parte della cameriera intrigante.

Veramente tutti bravi nell’interpretare questa impegnativa commedia che definiremmo “ tosta”.

Raffaele Viviani. attore teatrale, commediografo, compositore, poeta e scrittore, è nato a Castellammare di Stabia il 10 gennaio 1888.

Il primo successo teatrale nel 1917 con la commedia, un atto unico, “Il vicolo”. Raffaele Viviani ha creato un teatro pieno di vita, di verità, di caratteri e contrasti, rappresentando la Napoli misera, lacera dei vicoli. I suoi personaggi riflettono la vita popolare napoletana del primo dopoguerra.

                                        TEATRO  PARADISO

                                ASSOCIAZIONE TEATRALE CANGIANI

                                     PRESENTA

                                   LA COMMEDIA DELLA VITA

                                                                           di

                                        Raffaele Viviani

                                             Personaggi e interpreti

                                 Maria Alfano   Pina Matrisciano

                                                            Wanda    Emma Avallone   

                                                Rosina Alfano     Lucia Iannone

                                               Andrea Alfano     Italo Iovine

                                                   L’impresario    Italo Palazzeschi

                                                     Lo spazzino   G. Coslovic

                                                          Il marito    Luca Adelfi

                                                                Gino    Lello Perna

                                                    Donna Rosa     Pina Visco

                                                        Il postino    P. De Prisco

                                           Bernardo Amore      Rino Buffardi

                                                                   Ida  Valeria Scotti

                                                              Dante   Pietro Baratto

                                                       Annabella    Maria Rosa Lanza

                                                        Il dottore   Patrizia De Prisco

                                                   Il robavecchi   Giovanni Coslovic

                                                   SCENE:  Luigi Stizzo

                                                  LUCI E AUDIO:  Michele Borgnino

                                               REGIA  di  LUCIO MONACO

(Marzo 2015)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen