NEWS

SALUTE E BENESSERE Una casa a misura di sonno   di Peppe Iannicelli   Un terzo della giornata per lavorare, un terzo della giornata per vivere i...
continua...
Per Caterina De Simone Quando un poeta muore   di Marisa Pumpo Pica   Quando un nostro amico o un socio del Centro culturale Cosmopolis, vola...
continua...
I Paesaggi Culturali della Basilicata   Martedì 28 novembre 2017 ore 17.00, all’ASSOCIAZIONE LUCANA GIUSTINO FORTUNATO (PRESSO SUG - VIA CAPPELLA...
continua...
EDICOLE VOTIVE DI NAPOLI   di Luigi Rezzuti   Passeggiando per le strade di Napoli, è possibile contare un vasto numero di “altarini”. Le edicole...
continua...
Miti napoletani di oggi.71 MASANIELLO/-LLI   di Sergio Zazzera   Correva l’anno 1647 quando Tommaso Aniello d’Amalfi, detto “Masaniello”, pescatore...
continua...
Andiamo a teatro   a cura di Marisa Pumpo Pica   Rassegna Atelier - Domenica 8 gennaio al Nuovo di Salerno - Piaf: black without wings Secondo...
continua...
SVEGLIA! Edizioni Spartaco al Salone internazionale del libro di Torino Lingotto Fiere - Dal 18 al 22 maggio Stand J38   Intenso, corposo, amaro: è...
continua...
I PONTI DEL 2019   di Ilaria Rezzuti   Un nuovo anno è arrivato e vogliamo divertirci a suggerire ai lettori de “ILVOMERESE” qualche accattivante...
continua...
Premio Albatros 2016: “La Famiglia ”   Sabato 16 aprile, alle ore 10.30, in Napoli, via Mezzocannone, nella Basilica di San Giovanni Maggiore, si...
continua...
ESTATE  2017   di Luigi Rezzuti     L’Italia bruciava: un esercito di piromani ha incendiato varie località arrecando danni ingenti. I fiumi erano...
continua...

LINO BANFI

 

di Luigi Rezzuti

 

Pasquale Zagaria, in arte Lino Banfi, nasce il 9 luglio del 1936 ad Andria, in provincia di Bari.

A quindici anni entra in seminario per diventare prete e qui si cimenta in diverse recite sacre.

Le sue esibizioni, però, suscitano l’ilarità degli spettatori ed è così che il Vescovo, riconoscendo in lui la vocazione alla comicità, gli consiglia di passare al palcoscenico dicendogli : “La tua vocazione non è quella di fare il prete, ma di far ridere la gente visto che ad ogni cosa che dici le persone ridono. È una missione pure questa!”.

Nel 1954 Banfi si trasferisce a Milano per tentare l’avventura del teatro di varietà: lavora con Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, Lando Buzzanga, Renato Pozzetto, solo per citarne alcuni.

Raggiunge la notorietà con pellicole come “L’allenatore nel pallone”, “Il commissario Lo Gatto” e tante altre.

Dal 1974 al 1983 diventa l’icona delle commedie sexy all’italiana, lavora con Gloria Guida, Nadia Cassini e con Edwinge Fenech, con la quale gira ben 11 film.

Lascia il filone sexy all’italiana e, nel 1998, la sua notorietà aumenta con la fortunata serie televisiva “Un medico in famiglia”, dove interpreta Nonno Libero.

Quest’anno ha ricevuto il suo 15°Premio alla Carriera “L’arancia d’oro” nell’ambito del Festival dell’umorismo, condotto da Enzo Iacchetti e Laura Freddi, un evento che ha consacrato, nei suoi 31 anni, personaggi, come Ficarra e Picone, Aldo, Giovanni e Giacomo e tanti altri ancora.

Laura Freddi gli ha chiesto : “Come hai fatto a lavorare con tante bellissime donne senza mai innamorarti”.

Banfi le ha risposto : “Come fanno tutti coloro che lavorano seriamente e basta”.

Quest’anno sono iniziate a Cinecittà le riprese televisive della decima edizione di “Un medico in famiglia”, che proseguiranno in Puglia, nella zona di Alberobello, dove verranno girate alcune scene.

Lino Banfi ha detto: “Nonostante l’età che ho (79 anni), continuo a lavorare perché mi sento ancora giovane e tengo occupato il cervello”.

(Aprile 2016)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen