NEWS

TOTONNO ’E  QUAGLIARELLE   di Luigi Rezzuti   Totonno ’e quagliarelle era un personaggio di altri tempi, un uomo tutto di un pezzo, un napoletano...
continua...
AL MUSEO DUCA DI MARTINA   (Febbraio 2017)
continua...
STORIE DI CERAMICA     (Giugno 2018)
continua...
NATALE A NAPOLI   di Luigi Rezzuti   Natale è alle porte e,  come ogni anno, si pone il dilemma: albero di Natale, con i suoi lampioncini, i nastri,...
continua...
UNA ESTATE IN FAMIGLIA   di Peppe Iannicelli   Quando le estati fanciulle finiscono è sempre troppo presto. E raramente abbiamo saputo apprezzarle...
continua...
CHI VINCERA’ LO SCUDETTO?   di Luigi Rezzuti   Certo è un momento di sofferenza quello del Calcio Napoli. Ci sono da recuperare i punti persi in...
continua...
“Quello che vedo”, la webserie sull’autismo di Maurizio Casagrande, in giro per le scuole   di Marisa Pumpo Pica   La webserie “Quello che vedo”,...
continua...
Miti napoletani contemporanei.65 “SUPER-NAPOLI”   di Sergio Zazzera   Qualche tempo fa ho parlato del “mito-Napoli”; come se non bastasse, ora il...
continua...
Luca Postiglione. La vita come un sogno dorato   di Antonio La Gala   Luca Postiglione (1876-1936) fu un artista - pittore e poeta - attivo nei...
continua...
SALUTE E BENESSERE  Con Iasa a lezione di stile di vita sano tra alimentazione corretta e sport   di Claudia Bonasi   Continuano gli appuntamenti...
continua...

PRIMIZIE DI CALCIO MERCATO

 

di Luigi Rezzuti

 


Non è ancora terminato il campionato di calcio di Serie A, nè tanto meno siamo vicini alle date ufficiali del calcio mercato, che già trapelano notizie di trattative  concluse.

Sono vere o sono soltanto delle bufale per riempire le pagine dei giornali sportivi?

Intanto secondo Radio Kiss Kiss, la radio ufficiale del calcio Napoli, la società ha già definito i primi due colpi per la prossima stagione calcistica: Keita della Lazio e Keissiè dell’Atalanta.

Un doppio affare, che vedrà coinvolti anche due calciatori azzurri in uscita: ai neroazzurri sarà, infatti, girato Alberto Grassi, mentre Duvan Zapata, una volta rientrato dal prestito all’Udinese, sarà ceduto ai biancocelesti.

In casa Napoli l’argomento calciomercato è ormai all’ordine del giorno, con in mezzo le questioni riguardanti i rinnovi contrattuali da Mertens a Ghoulan, passando per Reina e Insigne, situazioni in bilico che, però, non hanno fermato la società azzurra, intenta a rinforzare la rosa in vista della prossima stagione.

Sul taccuino di Giuntoli non mancano i nomi che riguardano il reparto difensivo. Infatti, da Calciomercato.it viene fuori il nome di Medin Banatia, difensore in forza alla Juventus, ma di proprietà del Bajern Monaco, che potrebbe, a fine campionato, non essere riscattato e tornare in Germania.

Il Napoli, quindi, spera di approfittare per strapparlo a prezzo di saldo.

Nom è da meno la Juve. Una clamorosa indiscrezione proviene dalla Spagna: la Juve avrebbe raggiunto l’accordo con Steven N’Zonzi, un centrocampista classe 1988, di proprietà del Siviglia.

L’autorevole “As” parla di accordo già raggiunto tra la Juve e il calciatore, con l’accettazione della clausola rescissoria di 40 milioni di euro.

Il calciatore ha qualità e potrebbe rivelarsi importante nel nuovo centrocampo.

La Juve, dopo il passaggio al Valencia di Simone Zaza, tramite il direttore sportivo, Peppe Marotta, ha chiesto di Joao Cancelo, terzino classe 1994, ma sul giocatore c’è anche l’interesse del Barcellona, mentre potrebbe andar via Lichtstiimer, che ha un altro anno di contratto.

Gli occhi della Juve sono puntati su giovani talentuosi da inserire nella rosa, poco alla volta, perché, come è noto, a fine stagione molti giocatori, per limiti di età, appenderanno le scarpette al chiodo.

A tal proposito la società bianconera sarebbe interessata a Simone Lo Faso, di proprietà del Palermo, un talentuoso classe 1998, che già vanta un ottimo potenziale calcistico.

Intanto una bella notizia di pochi giorni fa: un riconoscimento importante per Maurizio Sarri.

L’allenatore del Napoli ha vinto la Panchina D’Oro 2016.

Intervistato, Sarri ha dichiarato : “ Di solito i premi non mi interessano, ma questo sì perché è assegnato dagli allenatori. È un risultato straordinario, cinque anni fa ero in serie C. Ringrazio il mio staff e due persone: Marcello Carli e Cristiano Giuntoli. Senza di loro probabilmente non sarei l’allenatore che sono adesso”.

È, poi, arrivato anche il tweet del sindaco, Luigi de Magistris: “Complimenti di cuore a Maurizio Sarri per il premio panchina d’oro 2016. Forza, Mister!! Forza Napoli, sempre!!!

(Aprile 2017)

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen